Tecnobiemme

Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

11/09/13 - Spesometro 2013: Tecnobiemme al tuo fianco

Fissata per il prossimo 12 novembre 2013 la scadenza per l'invio delle operazioni IVA - Spesometro - relative alle transazioni superiori a € 3600,00 dell'anno 2012, per i soggetti con liquidazione Iva mensile. Per tutti gli altri soggetti la scadenza sara' il 21 novembre 2013.

Il decreto semplificazioni del Governo Letta ha abrogato il precedente modello di comunicazione ed ha apportato importanti modifiche di cui teneremo conto nell'aggiornamento dei software gestionali proposto a tutti i nostri clienti.

 

In breve qualche delucidazione, ma per saperne di piu' leggi tutto.

 

Soggetti obbligati all'adempimento della comunicazione del nuovo elenco clienti-fornitori, o Spesometro: tutti i soggetti titolari di partita Iva, che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi, da e con soggetti nazionali o internazionali, rilevanti ai fini Iva. Sono esclusi i soggetti che hanno aderito al regime dei minimi.

Cosa occorre comunicare: elenco clienti e fornitori con operazioni rese o ricevute di qualsiasi importo. Tutte le operazioni di importo uguale o superiore a € 3.600,00 Iva inclusa, anche non soggette a fatturazione, incluse le operazioni soggette al regime del reverse charge o del margine (usati, intracomunitarie, ecc...). Per le operazioni che fanno riferimento ad un unico contratto con piu' corrispettivi, si fara' riferimento ai corrispettivi previsti per l'anno solare 2012, che sommati superino l'importo di € 3.600,00, secondo criterio di competenza.

Esclusioni:sono escluse dalla comunicazione tutte le operazioni gia' inviate all'anagrafe tributaria (Assicurazioni, premi, sinistri, contratti, banche, mutuatari), Intrastat o Black-list.
Non si dovranno comunicare tutte le operazioni relative alle importazioni e alle esportazioni di beni, le cessioni con spedizioni fuori dalla comunita' europea. Non si dovranno inoltre comunicare le operazioni rese o ricevute da soggetti indicati nella black-list.
Sono escluse le transazioni di beni fra aziende dello stesso gruppo e quelle definite "fuori campo Iva".

Quali dati indicare: per ogni operazione vanno indicati: anno di riferimento, partita Iva, cod. fiscale della controparte, sede legale o domicilio fiscale in caso di persona fisica. Per i soggetti non residenti in Italia occorreranno altri dati, come lo Stato di residenza e l'ammontare delle operazioni e dei corrispettivi movimentati.
Per i soggetti che utilizzano la fattura riepilogativa, sara' possibile indicare il numero del documento, l'importo complessivo dell'imponibile e dell'imposta.
Sara' possibile inviare le operazioni indicando il saldo attivo e passivo per ogni cliente e fornitore, secondo criteri di selezione complessi impostati dai programmatori nel sistema gestionale.

Come inviare i dati: l'invio avviene per via telematica sui canali Entratel, Fisco Online, o Agenzia delle Entrate.

 

Benche' sia stata resa semplificata dall'attuale governo, la normativa trova una complessa applicazione in assenza delle necessarie impostazioni nel software gestionale che utilizzi, ossia del Modulo Spesometro aggiornato.

L'estensione alle varie personalizzazioni, la puntuale installazione e la necessaria formazione, verranno pianificate per tempo nell'ottica di rendere il servizio impeccabile, puntuale e veloce, che semplifichera' al massimo la procedura di invio, in assenza di errori.

 

Contattaci per definire con i nostri uffici la data migliore per eseguire le attivita' di aggiornamento.